Tecniche di sopravvivenza dentro e fuori i mercati finanziari. Il buon uso di Platone al tempo del coronavirus

"Se puoi curare, cura. Se non puoi curare, lenisci il dolore. Se non puoi lenire il dolore, consola." (Ippocrate)

La situazione di emergenza dovuta al Covid-19 ci pone di fronte a disagi di vario genere, dalla sopravvivenza materiale alla ridefinizione delle nostre abitudini e priorità di vita. Il valore della condivisione in questo momento è uno strumento che non solo riduce le distanze, ma mette a fattor comune esperienze e riflessioni utili per tutti.

In che modo possiamo interpretare l’incertezza che ha colpito l’economia e i mercati finanziari in modo proattivo? Come scrive Platone nel Fedro, tenere le redini del carro (della nostra anima o del nostro patrimonio) è una funzione razionale, di indirizzo, che va affidata a una figura professionale (come il consulente finanziario) che, assieme al cliente sia in grado di mantenere la direzione fissata dalla precedente pianificazione.

Grazie alla pianificazione, infatti, è possibile superare quelle variabili presenti sui mercati ma che non sono sotto il nostro controllo. Da una parte l’incertezza dei mercati, dall’altra il tempo. Ma il tempo può diventare un alleato, una risorsa e possiamo sfruttarlo a nostro vantaggio per raggiungere i nostri obiettivi.

L’emergenza ci fa fare i conti anche con situazioni personali di disagio e anch’io faccio i conti con le mie, ma da esse cerco di trarre comunque vantaggio per dare nuovo valore a ciò che più conta nella mia vita.